andrea lacarpia website

 
 
                                                                                       









CHE LIN - SENTIRE LA FRAGRANZA
A cura di Andrea Lacarpia

City Art Via Dolomiti 11, 20127 Milano

Dal 11al 25 giugno 2016

La storia dell'essere umano Ŕ da sempre accompagnata dalla necessitÓ di trascendere la realtÓ mondana per accedere alla dimensione spirituale, in cui l'esistenza rivela la sua essenza metafisica.
La ridondanza delle immagini, dei suoni e delle parole che determinano la vita dell'uomo contemporaneo, saturano i sensi riducendo la capacitÓ di percepire gli stimoli pi¨ sottili, le impalpabili epifanie di bellezza che si mostrano all'animo sereno.
Nei propri dipinti, l'artista cinese Che Lin rappresenta visioni dai toni leggeri in cui la realtÓ Ŕ mondata dal superfluo per rivelare solo lievi tracce in cui lo sguardo riposa, agevolando l'apertura della mente ad una condizione meditativa.
Fluttuanti e svuotati dal peso materiale, paesaggi e forme organiche appaiono senza imporsi, sfumati con colori dalle tonalitÓ pastello uniti in sapienti accordi cromatici.
Il mondo viene quindi trasposto in forme eteree, in cui l'artista sembra rappresentare non pi¨ l'apparenza fisica delle cose, ma le loro peculiaritÓ immateriali.
Collegando la propria ricerca pittorica alla cultura buddista, la stessa artista dichiara di voler descrivere il "mondo della fragranza", una dimensione in cui poter percepire il fresco profumo dello spirito immateriale occultato delle necessitÓ del corpo e dalle illusioni della mente agitata.
La fragranza, simbolo di liberazione dal saṃsāra, il mondo materiale permeato di dolore e sofferenza, nei dipinti di Che Lin si rende visibile, descritta con immagini delicate, forme sussurrate che si dissolvono in una luce soffusa e ben calibrata.
La pittura diviene quindi atto meditativo che non rappresenta l'apparenza esteriore ma suggerisce il nucleo immateriale delle cose, facendosi ponte tra corpo e spirito.